Se i fatti hanno la testa dura…

cianuro

Si potrebbe pensare che sia relativamente facile dimostrare l’inconsistenza di una procedura come l’ordalia, dal momento che si basa su di una sorta di esperimento. A proposito delle ordalie praticate per mezzo del veleno, un occidentale mediamente istruito non potrà fare a meno di pensare che l’esito di una prova del genere dipenda da una serie di fattori oggettivi, come la natura del veleno contenuto nella pozione, la quantità che viene introdotta nell’organismo, e così via. Tutte cose che si possono misurare.

Ma l’idea che un individuo possa morire a causa di una sostanza ingerita è completamente estranea nella mentalità arcaica, perché la morte è sempre interpretata come l’effetto dell’azione di una qualche forza mistica invisibile e mai come un evento spiegabile a partire da cause naturali. Così, il veleno non uccide a causa delle proprietà intrinseche delle sostanze che contiene, ma per la presenza della forza di cui esso è il veicolo. Ora è chiaro che una volta escluse come irrilevanti le cause materiali diventa impossibile inficiare per via empirica l’ordalia, perché non c’è letteralmente nessun fatto che possa dimostrare che la procedura non è valida. La fede ha la testa molto più dura dei fatti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...