Popperismi

Karl_Popper2

Scrive Popper nel suo Congetture e confutazioni:

Riscontrai che i miei amici, ammiratori di Marx, Freud e Adler, erano colpiti da alcuni elementi comuni a queste teorie e soprattutto dal loro apparente ‘potere esplicativo’. […] Un marxista non poteva aprire un giornale senza trovarvi in ogni pagina una testimonianza in grado di confermare la sua interpretazione della storia; non soltanto per le notizie, ma anche per la loro presentazione – rilevante i pregiudizi classisti del giornale – e soprattutto, naturalmente, perquello che ‘non’ diceva. Gli analisti freudiani sottolineavano che le loro teorie erano costantemente verificate dalle loro ‘osservazioni cliniche’. […] Era precisamente questo fatto – il fatto che dette teorie erano sempre adeguate e risultavano sempre confermate – ciò che agli occhi dei sostenitori costituiva l’argomento più valido a loro favore. Cominciai a intravedere che questa loro apparente forza era in realtà il loro elemento di debolezza.

Questa osservazione può forse rispondere a quell’utente di Yahoo Answers che qualche tempo fa scriveva: “Un tizio dice una cosa un altro ribatte con argomentazioni totalmente opposte. Non c’è possibilità di accertare la verità.” Questo tipo di rimostranza nasce, secondo me, da un fraintendimento di fondo sulla natura dell’indagine filosofica. Il compito della filosofia non è quello di insegnare la verità, ma è quello di cercare la verità. E il solo modo di cercare la verità è quello di procedere per prove ed errori. Ciò significa che dobbiamo fabbricare delle teorie (cioè delle possibili risposte alle nostre domande), e poi testarle per capire se sono buone oppure no. Testare una teoria significa attaccarla, cercare di confutarla, e vedere cosa succede. Se la teoria crolla sotto i colpi della critica, allora vuol dire che era falsa, e noi ci rallegriamo di questo, perché ci siamo liberati di un errore. Se invece la teoria non crolla, allora possiamo sperare di aver fatto un piccolo passo verso la verità. Ad ogni modo, il nostro compito resta quello di trovare il modo di confutare anche le nostre migliori teorie, perché solo in questo modo possiamo sperare di imparare qualcosa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...